Perdita di capelli. La Tricopigmentazione come soluzione estetica

La calvizie rappresenta l’inestetismo più diffuso negli uomini, e il più temuto. Causa un drastico cambiamento nell’immagine di chi ne è affetto e può condizionare la vita di tutti i giorni, sia in ambito familiare sia in quello lavorativo, causando un forte calo di autostima.

Perdere fino a cento capelli al giorno è del tutto normale. Si tratta di un processo naturale e fisiologico dovuto al fatto che i capelli vivono un ciclo di vita che li porta a crescere e a cadere. Questo ciclo si ripete circa 20 volte durante la vita dell’individuo.

La caduta dei capelli deve iniziare a destare sospetti quando supera queste quantità, cioè quando il numero di capelli che cadono supera di gran lungo il numero dei capelli in fase di crescita. In questo caso, è opportuno rivolgersi immediatamente a uno specialista, cioè al tricologo, un dermatologo specializzato nella cura del cuoio capelluto e dei capelli, capace di analizzare il nostro caso e di sviluppare una terapia atta a contrastare la caduta.

La tecnica di Tricopigmentazione: Simulazione dei bulbi piliferi tramite il tatuaggio.

Una soluzione per camuffare l’inestetismo e dare al cuoio capelluto un aspetto più folto è offerta dalla Tricopigmentazione, una disciplina estetica che prevede la simulazione dei follicoli piliferi tramite l’inserimento di un pigmento specifico nel derma. La tecnica è perfetta per chi nota un leggero diradamento e per chi invece ha ormai perso i capelli su quasi tutto lo scalpo e vuole ricreare l’effetto di un cuoio capelluto rasato.

Il pigmento che viene utilizzato nella tricopigmentazione è ovviamente atossico e anallergico, è studiato per essere riassorbito dal sistema immunitario nel giro di circa due anni e permette di cambiare il proprio look dopo un breve periodo di tempo. In caso ci fossero ripensamenti, progetti estetici alternativi o qualora si volesse tornare come prima bisognerà soltanto aspettare il giusto tempo.

Ad oggi diversi VIP dello sport e dello spettacolo si sottopongono sistematicamente a sedute di tricopigmentazione per mascherare la propria calvizie.

Questo articolo si occupa innanzitutto di analizzare le caratteristiche della calvizie e di comprendere come la Tricopigmentazione possa sopperire al deficit pilifero. Per maggiori informazioni sulla tricopigmentazione potete visitare il website di Augusto Mirko di Lascio, tecnico ufficiale Beauty Medical a Bologna: http://www.tricopigmentazione-monza.it/tricopigmentazione/

Comments are closed